Timed chirurgia nelle applicazioni chirurgiche dermatologiche ed estetiche

TIMEDCHIRURGIA NELLE APPLICAZIONI CHIRURGICHE DERMATOLOGICHE ED ESTETICHE

TIMED CHIRURGIA è una moderna tecnica di diatermocoagulazione che utilizzando impulsi di corrente elettrica a elevata frequenza della durata di frazione di secondo permette di rimuovere in modo definitivo diversi inestetismi. L’apparecchio Timed , da cui il nome Timedchirurgia ,è uno strumento a potenza elettrica appositamente progettato per avere un’emissione programmata di corrente non modificabile durante l’intervento (questo significa sostanzialmente che la corrente emessa rimane della stessa intensità dall’inizio alla fine dell’intervento) la Timedchirurgia consente di prevedere gli effetti dell’emissione diatermica e consente operazioni prima non realizzabili e rende più facile altre prima rischiose e di difficile esecuzione. Gli interventi standardizzati della Timed -Surgery consentono di ottenere risultati eccellenti, a volte più economici rispetto ai risultati ottenibili con il laser. La timedchirurgia rappresenta oggi il sistema operativo più semplice, più efficace e più versatile in campo chirurgico, dermatologico ed estetico.

Come si svolge
Ogni piccolo intervento Timedchirurgico viene svolto con tecnica specifica standardizzata e ripetibile; viene eseguito in ambulatorio in anestesia locale o in molti casi addirittura senza anestesia. Generalmente le sedute sono molto brevi e i risultati sono visibili fin da subito o dopo pochi giorni.

INDICAZIONI :

TRATTAMENTO DEI VASI ECTASICI DEGLI ARTI INFERIORI
Le ectasie venose e capillari degli arti inferiori costituiscono un inestetismo frequente e permanente che segnano le gambe come “ragnatele” di colore rosso bluastro. Associata alla biscleroterapia regionale tridimensionale la Timedchirurgia permette di ottenere una più rapida risoluzione dell’inestetismo con una serie di microcoagulazione ravvicinate lungo il capillare stesso.

TRATTAMENTO DELLA COUPEROSE
La couperose è un frequente a volte grave inestetismo. Consiste nella dilatazione permanente ed irreversibile di un certo numero di venule e di capillari del volto compresi tra le regioni zigomatiche. Le teleangectasie e .le microtelengectasie capillari formano sul viso una fitta rete di colore rosso.

TRATTAMENTO DEL “NASO ROSSO”
Le teleangectasie del naso rosso hanno la stessa eziologia della couperose. Esse insorgono frequentemente anche dopo un trauma o dopo un intervento di rinoplastica estetica.

DEPILAZIONE RAPIDA E DEFINITIVA
L’eliminazione definitiva di peli superflui è importante per motivi relazionali, estetici e psicologici. Viene eseguita nei pazienti affetti da ipertricosi ma anche in quelli normotricosici che desiderano eliminare i peli terminali di alcune regioni del corpo arti superiori e inferiori, ascelle, addome, baffi; o che desiderano modificarne la loro distribuzione: inguine, sopracciglia , attaccatura dei capelli. La fisiologia del pelo prevede diverse fasi di crescita e quindi la necessità di reintervenire pù volte nella stessa zona anche se questa è stata depilata totalmente. I peli in fase telogen non sono riconosciuti dall’operatore.

ELIMINAZIONE DELLE RUGHE E DELLE RUGOSITÀ DEL VOLTO
Con la metodica Timedchirurgica “peeling misto” si ottengono risultati eccellenti e stabili negli anni. La tecnica viene utilizzata per eliminare le rughe profonde e superficiali del labbro superiore (codice a barre), labbro inferiore (rughe della marionetta), le rughe palpebrali e perioculari (zampe di gallina), ma può essere applicata anche nelle altre regioni del viso.

ELIMINAZIONE DELLE MACCHIE EPIDERMICHE E DERMO–EPIDERMICHE DEL VISO, MANI E CORPO
Le iperpigmentazioni cutanee sono dovute a disturbi del sistema della melanina o a un’anormale presenza nella cute di pigmenti esogeni o endogeni diversi della melanina.La prima condizione di ipermelanosi può essere dovuta ad un aumentato numero di melanociti nell’epidermide o ad un’aumentata concentrazione di melanina.

Le lesioni pigmentate più frequenti sono:
EFELIDI, LENTIGO SIMPLEX, LENTIGO SENILE, CHERATOSI SEBORROICA, NEVI, MELASMA, CLOASMA, IPERPIGMENTAZKONI POST-INFIAMMATORIA, MACCHIE CAFFE’- LATTE, NEVO DI BECKER ECC.
Con la lampada a luce di Wood è possibile evidenziare tutte le macchie del volto e determinare se esse sono epidermiche o dermiche.

TRATTAMENTO DELLE CICATRICI
Con il Peeling Timed chirurgico è possibile livellare e rendere quasi invisibili le cicatrici del volto che residuano all’escissione chirurgica di neoformazioni. Ottenuto il perfetto appianamento la sottile cicatrice chirurgica, se acromica, sarà pigmentata dalla migrazione dell’epitelio circostante. Si esegue in anestesia topica o locale,
Le cicatrici ipertrofiche e le cicatrici da acne vengono livellate con la metodica detta Resurfacing Timedchirurgico: dopo un primo passaggio dell’elettromanipolo la cute viene disepitelizzata. Si continua il Resurfacing sfiorando con la punta dell’elettromanipolo il derma; si eseguono più passaggi fino ad ottenere il risultato desiderato. L’intervento si esegue in anestesia locale.

ELIMINAZIONE DELLE NEOFORMAZIONI BENIGNE
Trattamento delle verruche: volgari,plantari e piane giovanili.

ELIMINAZIONE DEGLI ANGIOMI RUBINO
L’angioma rubinico è una piccola neoformazione vascolare che non scompare alla vitropressione. Quasi sempre multipli si localizzano prevalentemente sul tronco e nella regione prossimale degli arti. Istologicamente sono formati da un gomitolo di capillari

COAGULAZIONE DEL GRANULOMA PIOGENICO
Il granuloma piogenico o emangioma capillare lobulare si manifesta prevalentemente sulla cute delle dita e sulla mucosa delle labbra.
Di rapida crescita, appare salvo poche eccezioni, come un nodulo singolo, rilevato, di colore rosso scuro, circondato da un colletto epidermico. Spesso è ulcerato. Istologicamente è caratterizzato dai cosiddetti lobuli vascolari La neoformazione, facile al sanguinamento viene eliminata con la Timedchirurgia.

COAGULAZIONE DEI XANTELASMI
Sono depositi di colesterolo e di trigliceridi che si manifestano nelle regioni palpebrali. Sono provocati da un alterato metabolismo lipidico .locale.

TRATTAMENTO DELLA CHERATOSI
Le cheratosi seborroiche sono neoformazioni cutanee benigne. Esse appaiono come rilievi di colorito bruno-giallastro, di forma rotondeggiante od ovale. Di crescita lenta, possono arrivare a due o tre centimetri di diametro; possono essere singole o numerose, anche centinaia di elementi. Si presentano sul volto, sul collo, sul dorso e sulla regione pettorale.

COAGULAZIONE DELLE PICCOLE NEOFORMAZIONI NON PEDUNCOLATE:
Tricoepiteliomi, papula fibrosa del naso.

COAGULAZIONE DI NEOFORMAZIONI MOLTO PICCOLE:
Angiomi rubino puntiformi, fibromi che non possono essere afferrate con le pinze, cheratosi molto piccole e tutte le altre neoformazioni estremamente piccole vengono eliminate generando un emissione temporizzata nel loro interno.

ELETTROSHAVING (una serie di tagli temporizzati)
delle neoformazioni benigne sessili con base di impianto larga.

ESCISSIONE SENZA ANESTESIA DELLE NEOFORMAZIONI PEDUNCOLATE E SOLLEVABILI: fibromi molluschi.

ELIMINAZIONE DEI GRANI DI MILIO
I grani di milio sono minuscole cisti sub-epidermiche delle dimensioni di una testa di spillo. Sono frequenti sul volto, specie nelle regioni palpebrali.

DETERSIONE TIMEDCHIRURGICA DELLE ULCERE CUTANEE
L’ulcera cutanea è una soluzione di continuo della cute che interessa il derma e spesso i tessuti sottocutanei .E’ dovuto ad un processo patologico dei tessuti ( necrosi). Numerose le cause. L’ulcera ha una scarsa tendenza alla guarigione spontanea.La cicatrizzazione può essere ostacolata da fattori locali (fondo necrotico, infezioni,edema,lesioni nervose,disturbi del circolo) e generali ( malattie e carenze metaboliche). Nella maggior parte delle ulcere, eseguita l’eventuale escarectomia, residua un fondo parzialmente devitalizzato che viene eliminato dai fattori di detersione biologica. Uno dei maggiori problemi che riguardano il trattamento dell’ulcera cutanea è rappresentato dai tempi lunghi necessari all’eliminazione del tessuto patologico, specie nelle regioni distali del corpo, a causa della loro minore vascolarizzazione. La Timedchirurgia accelera notevolmente questo processo naturale, eliminando il tessuto devitalizzato, sterilizzando la lesione e costituendo un potente stimolo alla formazione del tessuto di granulazione.